/  Design   /  Marta Sala Éditions

Marta Sala Éditions

Marta Sala è originaria di una famiglia profondamente radicata nella storia del design italiano. La madre, Maria Teresa Tosi, ha fondato Azucena con lo zio, Luigi Caccia Dominioni e Ignazio Gardella, due giganti del modernismo critico in architettura. Imprenditrice come esponente di una seconda generazione familiare, Marta ha già alle spalle molti anni di esperienza con designers e produzione. Ha avviato una propria linea di mobili e oggetti scegliendo come principali designers Lazzarini & Pickering, architetti rinomati anche per i progetti di design nautico e aeronautico, con sede a Roma.

Come prodotti di “haute couture”, divani, sedie, tavoli e lampade firmati Marta Sala Éditions sono realizzati a mano, spesso su misura, e Marta in prima persona garantisce la qualità d’eccellenza dei selezionati artigiani italiani con cui collabora. Ottone, bronzo, marmo, velluto, seta…materiali esclusivi vengono abbinati con mano esperta dal tocco ricercato, dove predomina l’attenzione al dettaglio. Marta Sala Éditions è presente con due showroom rispettivamente a Milano e a Parigi. L’universo di Marta Sala Éditions promuove il raffinato talento e la tradizione italiani, con pezzi che trasmettono senso e scopo.

Da dove trai ispirazione?

L’ispirazione viene dall’osservazione, dal bello, dall’accumulo di informazioni, anche nostro malgrado che si sedimentano nella nostra memoria. Ad un certo punto ho voglia di dare vita a quello che sento. Cerco così degli “ scrittori “ del mio pensiero, in questo caso gli architetti Lazzarini&Pickering che sappiano dare una risposta estetica ad un mio bisogno creativo intellettuale.

IMAGE FROM MARTA SALA ÉDITIONS
THE MURENA CHAIR

Ad oggi qual’è il tuo progetto preferito e perché?

Amo tutti i pezzi della collezione, tanti ormai, più di 60. I miei preferiti sono la poltrona WandaFull, gli specchi Renoir, le lampade Guya, il pouf René e Tancredi, la poltroncina Dudina. Amo le loro forme nuove e allo stesso tempo classiche, sapienti, un po’ ironiche, il loro grande valore progettuale, che siano modulari e versatili.

Come definiresti il tuo stile?

Marta Sala Éditions è un mondo di memoria, di archetipi che guarda al presente e al futuro. Hanno definito i miei  pezzi “ i classici di domani “, credo che siano pezzi che creino emozione e rispetto. E’ uno stile molto italiano, con questo nostro sapere tradizionale completato dall’apporto della tecnologia. Il tocco finale è però sempre la mano dell’uomo.

IMAGE FROM MARTA SALA ÉDITIONS
THE GUYA LAMP

C’è, o c’è stato, qualcuno o qualcosa che ha influenzato il tuo lavoro?

Sicuramente mia madre, grande maestra di perseveranza e di perfezione, mio zio Caccia Dominoni, sempre così geniale ed essenziale allo stesso tempo. Con gli architetti Lazzarini&Pickering, come con i miei artigiani, è uno scambio continuo e reciproco di sapere, di idee, di intuizioni.

Qual è la cosa più importante, per te, nel tuo lavoro?

La cosa più importante è l’etica, che per me vuol dire offrire al mercato un pezzo pensato al meglio, realizzato al meglio, ad un prezzo che abbia un rapporto qualità – prezzo equilibrato. Ho un grande rispetto per chi compra un pezzo di arredamento, dovrà conviverci e quindi è mio dovere dargli un pezzo con una vera qualità intrinseca, sia di progetto che di realizzazione.

IMAGE FROM MARTA SALA ÉDITIONS
THE TANCREDI POUF

Quando lavori ad un progetto, da dove cominci?

Da un’idea, da cosa manca sul mercato, da cosa vorrei ma non trovo a mio gusto, da quello che mi propongono gli architetti o dalle richieste dei clienti. Le fonti di ispirazione sono tante e diverse.

In che direzione vedi andare il mondo del design?

In questo momento di difficoltà credo la qualità sia sempre più indispensabile e lo sforzo di tutto il settore sia proprio di offrire progetti belli e ben fatti.

Progetti per il futuro?

La collezione è ormai fatta, penso che aggiungerò ancora qualche elemento a completarla. Il mio grosso interesse adesso è

1) diffonderla al meglio

2) cercare di ottimizzare la produzione, si può sempre migliorare!

Creare comunque qualcosa sia nello casa atelier parigina per gennaio prossimo e qualcosa nello showroom di Milano per la primavera/estate. Anche per cercare di dare dei segnali positivi in questo momento di sconforto.

WEBSITE:

https://martasalaeditions.it/en/

LA GALLERIA

The magazine for Italian Fashion & Design lovers.

 

CONTACT US

mail@lagalleria.pl

Pick a language: