/  Fashion   /  APNEA

APNEA

INTERVISTA A CAROLINA, FONDATRICE DI APNEA:

Mi chiamo Carolina, sono nata e cresciuta in un paese in provincia di Milano. Da sempre creativa e amante dell’arte. Dopo la laurea in Economia ho deciso di intraprendere un percorso totalmente diverso dagli studi fatti: mi sono trasferita a Firenze dove ho vissuto per otto anni e ho potuto immergermi nel mondo orafo.

Qual è l’origine della tua passione e del tuo brand?

Mi affascina la creazione, la trasformazione e l’evoluzione. Trovo magico il processo che porta alla nascita di qualsiasi cosa venga fatta a mano e sentivo l’esigenza di esplorarlo. A questo si è aggiunta una necessità espressiva che si è canalizzata nella creazione di gioielli. Dopo alcune esperienze lavorative nel campo dell’oreficeria rimaneva forte la voglia di inserire qualcosa di più personale nei pezzi che facevo quindi è nata Apnea.

Come definiresti il tuo stile?

In generale non amo le definizioni e non credo che il mio stile possa averne una nitida. Mi piacciono i colori ma spesso anche il total black, gli accessori eccentrici come quelli basic. Amo i vestiti over, i capelli spettinati e i piedi nudi soprattutto quando lavoro. Vedo lo stile come un gioco che segue le emozioni, un po’ come la creazione di un gioiello.

Quanto del tuo stile personale c’è nel brand?

Chi mi conosce dice che nei miei pezzi c’è tanto di me, io per ora ci vedo solo una sfaccettatura, è la prima collezione. Il brand è nato da poco ma sicuramente in ogni collezione futura si vedranno altri lati della mia estetica, ho iniziato questo progetto proprio per poterla esprimere.

PHOTO FROM APNEA

Parlaci della scelta dei materiali e del tuo processo creativo.

Nella prima collezione ho usato l’ottone dorato e le perle. Mi piace la lucentezza e il calore dell’oro mentre delle perle la delicatezza, sempre però in contrasto con forme moderne. Il processo creativo è molto personale, si muove su due binari paralleli: da un lato l’estetica e dall’altro la struttura della collezione. È fondamentale, secondo me, che i gioielli siano originali ma anche comodi e portabili, faccio particolare attenzione ai volumi, alle forme e ai pesi. La parte estetica invece è più istintiva e sempre mossa dalle emozioni.

Cosa ti ispira?

In primis l’arte e il design: mi colpiscono certi accostamenti di colore, di texture e di materiali che convivono in uno stesso oggetto; mi piacerebbe molto poter riproporre questi mix anche nei gioielli, stravolgendo un po’ la visione classica. Sono un’osservatrice per cui mi ispirano tanto anche le persone, spesso quelle che non conosco ma che catturano il mio sguardo per un particolare o un modo di fare.

Su cosa stai lavorando al momento?

Sto lavorando a dei pezzi continuativi e ad una nuova collezione. Quest’ultima sarà diversa dalla prima: vorrei introdurre altri materiali e più colore. Si vedrà un’altra sfaccettatura di me, forse quella un po’ più ironica e divertente.

Quanto conta per te il Made in Italy?

È molto importante, realizzo tutto da sola tranne alcune fasi delle produzione che devono essere per forza delegate ad altri artigiani, il fatto di affidarmi ad orafi italiani mi dà sicurezza e più valore al prodotto.

Come sta evolvendo il mercato della gioielleria?

Penso che il mercato della gioielleria, si stia aprendo verso prodotti più flessibili, che mirano a soddisfare le possibilità economiche di più fasce di consumatori. All’alta gioielleria, vista sia come acquisto emozionale che come investimento, ormai si affianca la bigiotteria ricercata che segue le tendenze del momento. C’è sempre più spazio per prodotti che sono un ibrido tra i gioielli classici e pezzi di design, portabili e creativi.

Website:

https://apneaofficial.it/

Instagram:

https://www.instagram.com/apnea__official/

LA GALLERIA

The magazine for Italian Fashion & Design lovers.

 

CONTACT US

mail@lagalleria.pl

Pick a language: