/  Fashion   /  DUNIA ALGERI ATELIER

DUNIA ALGERI ATELIER

Dunia Algeri, 31 anni nata a Seriate (Bergamo). Laurea triennale in Communicazione e un master in marketing. Sono originaria di un piccolo paesino in provincia di Bergamo ma dopo il liceo mi sono prima trasferita in Svizzera, a Lugano, per l’università e poi a Londra e Parigi per lavoro. Sono rientrata in Italia nel 2014 per completare il percorso di studi a Milano, città dove vivo tutt’ora.

DUNIA ALGERI

Come nasce la tua passione per la moda?

La mia passione per la moda, e più nello specifico per la maglieria, penso sia innata. Tutto nasce dalla mia nonna paterna (che non ho mai conosciuto ma che per una lunga storia ha scelto il nome che porto) era la magliaia del piccolo paese in cui sono cresciuta. La mia infanzia è stata piena di racconti di questa nonna artigiana e ho sempre saputo di aver dentro di me la stessa passione per la creatività e per l’espressione del se in questo modo a volte considerato superficiale ma invece pieno di significato.

Come definiresti il tuo stile?

Definirei il mio stile versatile e sicuramente più stile che moda. Nella vita di tutti i giorni ho uno stile molto minimal e pratico, sia per il mio lavoro molto dinamico sia per la vita da mamma di una bambina di due anni. Uno stile minimal ma con capi di qualità, sono molto attenta alla composizione di quello che compro (meglio 1 solo capo 100% fibra naturale che 5 in poliestere). In questo periodo il mio to-go look sono Levi’s vintage, loafer di Gucci, un maglione e uno dei nostri cappotti in cashmere della scorsa collezione. Mi piace molto anche osare con un mix and match stravagante nelle occasioni più particolari. Adoro fare ricerca e acquistare sia piccoli brand indipendenti e di nicchia ma anche vintage, capi unici e pieni di storia.

PHOTO BY DUNIA ALGERI ATELIER

Quali sono i tuoi riferimenti e ispirazioni principali?

Mi lascio ispirare da tutto ma non cerco mai l’ispirazione forzata. Libri (biografie), film, viaggi e racconti sono la base di partenza. Poi ci sono le infinite ricerche che faccio e lo studio dei grandi della moda, ma anche le mostre non di settore, le persone che ho conosciuto durante la mia vita all’estero e la vita di tutti i giorni. A Londra mi insegnarono a camminare guardando anche in alto e in basso, per cogliere ogni sfumatura di quello che ti circonda.

Quando lavori ad un progetto, da dove cominci?

Ricerca, ricerca e ancora ricerca. E’ la base di partenza per tutto. Ricerca del mercato per capire quale direzione prendere, sapere cosa è già stato creato e cosa no. Ricerca della materia prima, di qualità eccelsa senza compromessi. Come secondo step mi immagino già il prodotto indossato, analizzandone pregi e difetti.  Progetto l’inizio e mi immagino la fine e poi lavoro per renderla concreta.

PHOTO BY DUNIA ALGERI ATELIER

Come hai affrontato il lockdown a livello creativo?

Onestamente molto bene, perché mi ha permesso di avere del tempo libero per ascoltare i miei pensieri creativi che nella frenesia di tutti i giorni vengono spesso messi da parte. Ho avuto tempo per liberare la vena creativa manuale e primordiale (le tempere erano all’ordine del giorno con mia figlia). Sono riuscita a fare anche tanta ricerca, ho ascoltato podcast che mi hanno aperto la mente, ho letto e ho scritto. Ho trovato i giusti stimoli e il giusto equilibro per riscoprire una creatività più lenta ma meno confusa.

Su cosa state lavorando al momento?

Al momento stiamo lavorando sulla collezione SS2021 che come sempre vedrà protagonista il crochet, ma stiamo anche lavorando ad un progetto segreto molto bello che speriamo di poter rivelare presto e che amplierà il raggio d’azione del brand, mantenendo come caposaldo l’estrema qualità e la materia prima di origine 100% naturale.

PHOTO BY DUNIA ALGERI ATELIER

Qual è l’elemento che determina il successo di un brand?

La qualità del prodotto e l’unicità dell’offerta, un’immagine curata in ogni dettaglio e la prontezza del customer care. Un prodotto deve essere unico e di estrema qualità al giorno d’oggi per spiccare nel mercato e per avere un vero valore aggiunto. L’immagine (dai social al packaging) deve completare questa unicità e qualità ma una delle cose più importanti e spesso sottovalutate è la prontezza del customer care: l’esperienza post acquisto è importante tanto quanto l’acquisto stesso.

Quanto conta per voi il Made in Italy?

Il Made in Italy ha un valore inestimabile soprattutto per il know-how. Nel nostro caso specifico il saper fare la maglia a mano con i ferri è un’arte che si sta perdendo e vorremmo proprio che ciò non succeda. Sarebbe un sogno poter formare giovani ragazzi per tramandare il lavoro artigianale che ormai svolgono solo le signore di una certa età.

Website:

https://www.duniaalgeriatelier.com/it/home/

Instagram:

https://www.instagram.com/duniaalgeriatelier/

LA GALLERIA

The magazine for Italian Fashion & Design lovers.

 

CONTACT US

mail@lagalleria.pl

Pick a language: