/  Fashion   /  ELISA GENTILE

ELISA GENTILE

INTERVISTA ALLA DESIGNER ELISA GENTILE:

Come è nata la tua passione per la moda?

Fin da giovane sono sempre stata attratta dall’arte e dal design. Crescendo, ho scoperto di essere in grado di esprimermi attraverso la moda e le mie scelte di abbigliamento. Ho imparato a cucire da mia nonna che faceva la sarta e mi ha fatto conoscere il mestiere. Sono sempre stata affascinata dalla costruzione di vestiti e quando sono arrivata nella mia adolescenza, ho iniziato a prendere lezioni di cucito professionali. È stato allora che ho iniziato a prendere più sul serio la mia passione e ho deciso di portarla avanti come una carriera.

Qual è la tua parte preferita dell’essere una designer?

La mia parte preferita dell’essere una designer è la narrazione e il processo di progettazione. Trovo così interessante come siamo in grado di raccontare una storia, evocare un’emozione o ispirare gli altri attraverso quest’arte. Le fasi iniziali dell’elaborazione di un tema e di una storia, sviluppandoli attraverso il drappeggio e il design, e poi finalizzandoli in un capo di abbigliamento, è un processo davvero speciale che mi motiva costantemente. Amo l’aspetto costruttivo dell’essere una designer e presentare il prodotto finale, ma il processo iniziale di sperimentazione e progettazione è quello che amo di più.

PHOTO FROM ELISA GENTILE

Chi e quali cose sono una fonte d’ispirazione durante la creazione di un design?

Credo che la mia ispirazione provenga dal mio consumo. Penso che il mondo intorno a me e il mondo che cerco di creare per me stessa si traduca attraverso il mio lavoro. L’arte che guardo, l’ambiente in cui mi trovo e le persone con cui sto sono tutti un riflesso di chi sono e di quello di cos’è il mio lavoro. Il mio processo è incentrato sull’emozione e sul pensiero, nel provocare sentimenti e nel raccontare storie. Sono costantemente ispirata da nuove idee, nuovi modi di pensare e innovazione. Questo mi sfida a spingermi a creare progetti con una storia a cui gli altri possano relazionarsi, creando un mondo in cui gli altri si sentano al sicuro. Mentre lo faccio, cerco di spingere i miei confini creativi con l’influenza dell’arte in tutte le forme. Sono attenta a ciò che consumo, permettendo al mio lavoro di essere il più autentico e positivo possibile.

Se potessi usare 3 parole per descrivere il tuo brand, quali sarebbero?

Le tre parole per descrivere il mio brand sarebbero: elegante, innovativo e raffinato.

Come vuoi che si sentano le donne quando indossano i tuoi vestiti?

Penso che sia importante creare abiti in cui le persone si sentano a proprio agio. Come designer, spero che chiunque indossi i miei capi si senta rafforzato e ispirato.

Cos’è per te la moda?

Per me, la moda è una parte di ciò che sono. Vedo la moda come un modo di espressione e una forma d’arte costantemente presente e rilevante. La moda è una fonte di ispirazione, ricordandomi che c’è sempre un significato dietro ogni creazione e connessione.

Di quale dei tuoi ultimi progetti sei più orgogliosa? Cosa ti rende esattamente
fiera di esso?

Una delle mie ultime creazioni di cui sono più orgogliosa è l’Amara top della mia collezione Ruhe. Questo capo significa molto per me perché spesso ho difficoltà a mettere insieme i miei modelli più fantasiosi con un capo quotidiano che le persone possono indossare. Penso che attraverso questo capo sono riuscita a risolvere il problema e combinare i due mondi della moda e quello del Prêt à Porter. Credo che l’ Amara top riassuma l’essenza del mio brand, motivo per cui sono così orgogliosa di averlo creato.

Qual è la tua filosofia?

La mia filosofia riguarda l’intenzione e l’arte. Metto sempre l’intenzione in ogni pezzo creato e mi assicuro che ciò che condivido sia autentico. Il lavoro che creo nasce dall’emozione e dal pensiero, il che lo rende molto personale e appagante. Aspiro a creare pezzi che possano essere visti come una forma d’arte, tuttavia mi sforzo di renderli il più possibile indossabili, alla moda e funzionali. Una parte essenziale dei miei progetti è la qualità. Le mie capacità tecniche e artigianali sono uno dei motivi principali per cui amo progettare, è importante per me realizzare pezzi che siano belli dentro come fuori.

Quanto è importante per te il Made in Italy? L’Italia ti ispira?

L’essere italiana, non c’è niente di più stimolante della mia cultura. Sono sempre in grado di trarre una fonte di ispirazione quando penso allo stile di vita, all’arte, al paesaggio o al design italiani. Ci sono così tanti aspetti della cultura che sono innati nel mio lavoro a causa del modo in cui sono stato cresciuta che mi spinge costantemente a creare. Questo ricordo della mia eredità consente al mio brand di rimanere fedele al mestiere e porta una connessione con la cultura europea. Il Made in Italy è importante per me perché trovo affascinante creare nell’ambiente che ti ispira. Attualmente produco da Toronto, ma spero espandere il mio brand e di avere capi realizzati in Italia.

Quali credi siano gli elementi essenziali necessari per avere successo come designer?

Per avere successo come designer, penso che sia necessario un forte senso del design, una comprensione della costruzione del capo e una forte concentrazione. Penso che man mano che cresci, il tuo stile di design e la direzione possono cambiare, ma è importante mantenere quel senso di integrità e intenzione del brand. Con un focus ristretto, il tuo significato diventa più forte consentendo a un designer di tradurre qualsiasi idea in un capo di abbigliamento.

Come vedi il futuro del tuo brand?

Voglio che il mio brand sia visto come una forma d’arte e una fonte di ispirazione. Con una forte influenza artistica e di design, spero che i consumatori riconoscano il mio modo di creare e siano in grado di apprezzare l’intenzione e la costruzione dietro di esso.

Website:

https://www.elisagentile.com/

Instagram:

https://www.instagram.com/elisaagentile/

Leave a Comment

LA GALLERIA

The magazine for Italian Fashion & Design lovers.

 

CONTACT US

mail@lagalleria.pl

Pick a language: